martedì, Maggio 21, 2024
HomeNewsReferendum in Svizzera per salvare i ghiacciai: gli elettori hanno votato "Sì"

Referendum in Svizzera per salvare i ghiacciai: gli elettori hanno votato “Sì”

Gli elettori in Svizzera, attraverso un referendum, hanno approvato i nuovi piani ambiziosi per salvare i ghiacciai e ridurre l’emissione di gas.

Come riporta Sky News, domenica la popolazione svizzera si è recata alle urne per votare un disegno di legge che impone al Paese di raggiungere emissioni nette zero entro il 2050.

Referendum in Svizzera, sì a una nuova legge per salvare i ghiacciai

Gli elettori in Svizzera si sono espressi a favore di una nuova legge che mira a ridurre drasticamente l’uso di combustibili fossili e raggiungere zero emissioni.

La legislazione, che fissa l’obiettivo di raggiungere lo zero netto entro il 2050, è stata sostenuta dal 59% dei votanti ad un referendum, secondo l’emittente pubblica SRF.

Si è passati a una votazione pubblica dopo che il nazionalista Partito popolare svizzero si è opposto alle proposte del governo, affermando che tali misure avrebbero causato un aumento delle bollette energetiche.

Il referendum si è svolto domenica, dopo che una campagna di scienziati e gruppi ambientalisti si è mosso in favore di politiche ambientali contro lo scioglimento dei ghiacciai del Paese. L’obiettivo era la riduzione di emissioni di gas serra.

I ghiacciai svizzeri hanno registrato uno scioglimento record lo scorso anno, perdendo oltre il 6% del loro volume.

La difficile situazione ambientale e le nuove misure intraprese

Il mese scorso, un glaciologo dell’Istituto svizzero di tecnologia di Zurigo ha pubblicato sui social media immagini drammatiche di ghiacciai in ritirata e frane per evidenziare i cambiamenti in atto nelle Alpi.

Gli elettori del referendum in Svizzera hanno anche sostenuto l’introduzione di un’aliquota fiscale minima globale del 15% per le imprese.

Iniziativa alla quale la Svizzera aveva già aderito provvisoriamente tramite l’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico nel 2021.

Il sostegno pubblico era richiesto dal sistema di democrazia diretta del paese, in cui la legislazione è sottoposta a votazione.

I risultati hanno mostrato che l’80% era favorevole alla nuova aliquota fiscale, sebbene la Svizzera, che ha avuto un’aliquota fiscale dell’11%, avrà ancora uno dei livelli di imposta sulle società più bassi al mondo.

ARTICOLI CORRELATI

Ultimi Articoli