sabato, Maggio 25, 2024
HomeSpettacolo e GossipTravis Scott: nessuna accusa per l'incidente in cui morirono 10 persone

Travis Scott: nessuna accusa per l’incidente in cui morirono 10 persone

Un grand jury in Texas ha rifiutato di accusare il rapper Travis Scott per un’ondata mortale di folla al festival musicale Astroworld quasi due anni fa.

La giuria si è riunita giovedì come parte di un’indagine criminale su Scott e altri coinvolti nella pianificazione del concerto. Durante il concerto sono morte 10 persone.

L’avvocato di Scott, Kent Schaffer, ha detto che la decisione è “un grande sollievo” per il suo cliente.

Il rapper deve ancora affrontare diverse cause civili derivanti dallo spettacolo di Houston.

Scott, uno dei più grandi nomi della musica rap, ha lanciato Astroworld con i promotori di concerti Live Nation nel 2018.

Migliaia di persone sono rimaste ferite durante l’evento del 5 novembre 2021 quando è scoppiato il panico quando la folla in eccesso si è spinta verso la parte anteriore del palco durante l’esibizione principale di Scott.

Dieci persone, di età compresa tra i nove ei 27 anni, sono state uccise per asfissia compressiva.

Il rapper ha detto che la tragedia lo ha lasciato “sconvolto”. Ha anche aggiunto che non era consapevole della sua portata fino a quando non è uscito dal palco.

I critici hanno accusato lui e il collega rapper Drake di continuare a esibirsi nonostante i resoconti di “corpi senza vita passati tra la folla in piena vista del palco”. Il capo dei vigili del fuoco di Houston aveva dichiarato che Scott avrebbe dovuto interrompere lo spettacolo molto prima.

Sia i funzionari federali che la polizia di Houston hanno indagato se Scott, il promotore del festival Live Nation e altri abbiano implementato adeguate misure di sicurezza per l’evento.

Travis Scott: parla l’avvocato

L’avvocato di Scott, il signor Schaffer, ha confermato in una dichiarazione che la giuria si è riunita ma ha scelto di non incriminare il suo cliente. Ha aggiunto inoltre che non sapeva quali accuse fossero state prese in considerazione.

“Non ha mai incoraggiato le persone a fare qualcosa che provocasse lesioni ad altre persone”, ha detto Schaffer.

Pur provando simpatia per le vittime dell’ondata di folla, Schaffer ha aggiunto: “Travis non è responsabile. Portare accuse penali contro di lui non allevierà il loro dolore”.

Le azioni legali intentate da più vittime rimangono attive nei tribunali statali del Texas.

La famiglia di una vittima si è accordata con Scott, Live Nation e altri nell’ottobre 2022, sebbene i termini dell’accordo non siano stati resi noti.

Robert Hilliard, l’avvocato che rappresenta la famiglia di un’altra vittima, ha affermato giovedì che “sia la responsabilità penale che quella civile sono fondamentali per garantire che i responsabili della perdita di vite innocenti comprendano la devastazione permanente che hanno causato a queste famiglie”.

ARTICOLI CORRELATI

Ultimi Articoli