sabato, Maggio 18, 2024
HomeSportZlatan Ibrahimovic si ritira: chiude la carriera calcistica a 41 anni

Zlatan Ibrahimovic si ritira: chiude la carriera calcistica a 41 anni

Zlatan Ibrahimovic dell’AC Milan si è ritirato dal calcio all’età di 41 anni, ponendo fine a una delle carriere più brillanti dell’era moderna.

“Dico addio al calcio ma non a te”, ha detto lo svedese al pubblico di San Siro dopo l’ultima partita della stagione di domenica.

Ibrahimovic aveva già annunciato che avrebbe lasciato il club italiano.

Ha segnato 511 gol per club tra cui Paris St-Germain, Manchester United e AC e Inter, vincendo scudetti in quattro paesi.

Ibrahimovic ha iniziato il suo secondo periodo con l’AC Milan all’inizio del 2020, dopo aver vinto lo scudetto con loro nel 2011, e averli aiutati a vincere di nuovo il titolo la scorsa stagione.

Ma ha giocato solo quattro volte e ha iniziato una partita con la squadra di Serie A in questa stagione – e ha segnato un gol – dopo una serie di infortuni, e il suo contratto sarebbe scaduto questo mese.

“Ci sono troppe emozioni per me in questo momento. Forza Milan e arrivederci”, ha detto emozionato Ibrahimovic, trattenendo le lacrime.

“La prima volta che sono venuto qui mi hai dato felicità, la seconda volta mi hai dato amore.

“Mi avete accolto a braccia aperte, mi avete fatto sentire a casa, sarò milanista per il resto della mia vita”.

Zlatan Ibrahimovic: una carriera stellare

Ibrahimovic ha vinto 34 trofei – di cui 14 scudetti – in una carriera iniziata nel secolo scorso, ed è stato candidato al Pallone d’oro 11 volte.

L’unico grande trofeo di club che gli è sfuggito è stata la Champions League, con il suo unico titolo europeo arrivato con il Manchester United sotto forma di Europa League 2017.

L’attaccante si ritira anche come capocannoniere svedese di tutti i tempi con 62 gol in nazionale in 122 partite.

Ha lasciato la nazionale dopo Euro 2016, ma è tornato nel 2021 per la campagna di qualificazione ai Mondiali senza successo.

“Ero spaventato quando i giornalisti mi chiedevano del mio futuro, ma ora posso accettarlo, sono pronto”, ha detto ai giornalisti dopo il suo annuncio.

“Ho fatto questo per tutta la vita. Il calcio mi ha reso un uomo. Mi ha permesso di conoscere persone che altrimenti non avrei mai conosciuto. Ho girato il mondo grazie al calcio. È tutto grazie al calcio”.

ARTICOLI CORRELATI

Ultimi Articoli