giovedì, Giugno 13, 2024
HomeSpettacolo e GossipBeyoncé sotto accusa: i follower non ci stanno. Il flop di Chlöe...

Beyoncé sotto accusa: i follower non ci stanno. Il flop di Chlöe Bailey è colpa sua?

La famosissima cantante Beyoncé si è ritrovata ad essere posta sotto accusa da un numero molto consistente di follower. Questi gli hanno rivolto dure parole su Twitter, ma cosa è successo?

Il motivo è il flop avuto da Chlöe Bailey con l’uscita del suo nuovo album, artista beniamina proprio di Beyoncé.

Ecco cosa dicono i fan.

Le accuse dei fan a Beyoncé

Dopo che l’album di debutto di Chlöe Bailey, “In Pieces”, ha venduto solo 10.000 unità di album, i fan si sono rivolti ai social media per incolpare il suo mentore, Beyoncé, per non aver promosso il suo progetto online.

Queste le parole di un fan: “Beyoncé odia letteralmente la sua artista, non ha fatto nulla per l’album, non poteva nemmeno darle un lungometraggio e non si è nemmeno aperta per lei durante il tour. Chloe deve lasciare quell’etichetta”.

Un altro ha invece affermato “Beyoncé avrebbe potuto almeno pubblicare l’album di Chloe Bailey sulla sua storia, voglio dire, non è il tuo artista?”.

E un altro ha continuato: “Beyoncé è stata cattiva per non aver promosso l’album di Chloe, un semplice repost su IG avrebbe probabilmente dato a Chloe un debutto nella top 50”.

“Non per essere divertente, ma voglio davvero sapere che senso ha che Beyoncé abbia fatto firmare Chloe? come se fosse per uno traguardo? in modo che qualcuno possa essere sotto di lei? Non capisco, perché come fai a lasciare che il tuo artista pubblichi un album e non lo supporti nemmeno una volta e ora ha venduto 10k “, ha twittato una quarta persona.

La reazione di Chlöe Bailey alle critiche

L’album di Bailey, uscito il 31 marzo, ha debuttato al numero 119 della Billboard 200. Dopo che diversi fan si sono rivolti a Twitter etichettando il progetto come un “flop”, la cantante di “Have Mercy”, 24 anni, sembra aver reagito alle critiche.

Queste le sue parole: “In pieces riguardava il lasciarsi andare e la fiducia in me stessa”, ha twittato lunedì. “Mi sono goduta ogni momento e amo tutti quelli che l’hanno ascoltato.”

Mentre la cantante di “Drunk In Love”, 41 anni, potrebbe essere stata la mamma di “In Pieces” pubblicamente, dietro le quinte ha sostenuto molto il progetto di Chlöe. In sua difesa, infatti, la ragazza afferma: “ha ascoltato l’album”, ha detto la cantante, “mi ha dato degli appunti su di esso prima che lo pubblicassi.” E continua: “La amo così tanto e le sono molto grata per tutto.”

ARTICOLI CORRELATI

Ultimi Articoli