sabato, Maggio 25, 2024
HomeSpettacolo e GossipCate Blanchett a Cannes 2023 rivela: "Cerco sempre di uscire dalla recitazione"

Cate Blanchett a Cannes 2023 rivela: “Cerco sempre di uscire dalla recitazione”

È una delle attrici più celebri della sua generazione, ma Cate Blanchett vuole espandersi ancora di più in altre attività cinematografiche.

Come riporta la CNN, a confessarlo è stata lei stessa, questa settimana, in occasione del Festival di Cannes che la vede tra le grandi protagoniste.

Cate Blanchett, stop alla recitazione? La rivelazione a Cannes

Cerco sempre di uscire dalla recitazione“, ha detto Cate Blanchett al Festival di Cannes, durante una conversazione con la corrispondente principale di Variety Elizabeth Wagmeister. “Ho cercato di smettere di recitare per tutta la mia vita professionale“.

La due volte vincitrice dell’Oscar era al celebre Festival del cinema francese per presentare il suo nuovo film, The New Boy. Un film, che è stato presentato in anteprima venerdì, in cui recita e che ha lei stessa prodotto.

Nella chiacchierata con Wagmeister, nell’ambito di Women in Motion Talks di Kering, la Blanchett ha parlato del suo lavoro di produttrice: “Sembra un’estensione, per me, del mio lavoro di attrice“.

La Blanchett è una produttrice affermata, con crediti di produzione che risalgono al 1999.

È stata produttrice esecutiva del film di Todd Haynes del 2015 Carol, in cui ha anche recitato, così come di Tár dello scorso anno. Entrambi i film le sono valsi la nomination all’Oscar come migliore attrice.

I successi e il ruolo delle donne nel cinema

Inoltre, Cate Blanchett ha anche spiegato che nella sua miniserie FX del 2020 Mrs. America – dove lei e Coco Francini si sono incontrati per la prima volta e hanno iniziato la loro partnership di produzione – hanno deciso che in tutti i loro progetti futuri “devi intervistare una donna e devi intervistare una persona di colore”.

Entrambi abbiamo avuto esperienze in cui abbiamo girato sul set“, ha detto l’attrice.

Mi rendo conto di essere l’unica donna nel cast… ci sono 62 uomini, e sì, sono l’unica donna. Questo confronto è pessimo”, ha anche ammesso. “È davvero sproporzionato. E significa che ridi sempre alle stesse battute“.

Non vedo l’ora che arrivi il giorno in cui non avremo nemmeno bisogno di interviste sulle donne nel cinema“.

ARTICOLI CORRELATI

Ultimi Articoli