lunedì, Aprile 22, 2024
HomeNewsDonald Trump rischia una nuova accusa nell'inchiesta sui documenti di Mar-a-Lago

Donald Trump rischia una nuova accusa nell’inchiesta sui documenti di Mar-a-Lago

L’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump è accusato di aver fatto pressioni su un dipendente perché cancellasse i filmati della telecamera di sicurezza di Mar-a-Lago, secondo nuove accuse.

In un atto d’accusa rivisto, Trump è accusato di tre nuovi capi d’accusa. Uno per conservazione intenzionale di informazioni sulla difesa e due per ostruzione.

Anche un’altra persona, Carlos de Oliveira, membro dello staff di Mar-a-Lago, è stata incriminata nel caso.

Si presume che il signor de Oliveira abbia chiesto cosa fare per eliminare i filmati.

Trump si è dichiarato non colpevole insieme al suo stretto collaboratore Walt Nauta, che giovedì ha anche ricevuto altre due accuse di ostruzione.

I nuovi documenti del tribunale delineano i presunti sforzi tra il signor Nauta e il signor de Oliviera, l’amministratore della proprietà di Mar-a-Lago, per ostacolare le indagini del dipartimento di giustizia.

I filmati delle telecamere di sicurezza

Secondo i nuovi documenti del tribunale, il signor Nauta e il signor de Oliveira hanno cospirato per cancellare i filmati dalle telecamere di sicurezza dopo che il Dipartimento di Giustizia ha emesso un mandato di comparizione chiedendo filmati di sorveglianza del seminterrato dove si diceva che fossero tenuti documenti riservati.

L’accusa afferma che de Oliveira abbia inviato un messaggio a un altro dipendente, il direttore della tecnologia dell’informazione. Il messaggio diceva che “il capo” voleva che il server fosse cancellato.

I documenti affermano che il signor de Oliveira ha successivamente incontrato il dipendente in una piccola sala informatica, gli ha detto che la loro conversazione dovrebbe rimanere privata, quindi ha fatto pressioni sull’uomo affinché acconsentesse alla sua richiesta dopo che il dipendente aveva detto al signor de Oliveira che non aveva l’autorità.

L’accusa presenta una scena in cui si sostiene che il signor de Oliveira abbia camminato tra cespugli e fogliame ai margini di Mar-a-Lago, una località di svago che era stata conosciuta come la Casa Bianca d’inverno, per raggiungere la sala informatica e incontrare il signor Nuata.

“Cosa faremo”, avrebbe chiesto il signor de Oliveira al suo collega. Un avvocato del signor de Oliveira ha rifiutato di commentare.

L’accusa aggiornata sostiene che Trump abbia discusso consapevolmente di un documento top secret con biografi in visita a Mar-a-Lago per intervistarlo.

Donald Trump: i piani dell’ex presidente

L’accusa afferma che il documento che Trump ha rivelato ai biografi conteneva possibili piani per attaccare il “Paese A”, che la CNN e altri organi di stampa hanno identificato come l’Iran.

“Guarda cosa ho trovato… Non è fantastico? Ho una grande pila di carte, questa cosa è appena venuta fuori. Guarda”, avrebbe detto Trump a uno dei suoi ospiti.

Il caso dei documenti è guidato dal procuratore speciale Jack Smith, che all’inizio della giornata ha incontrato gli avvocati di Trump per un’indagine separata sui presunti tentativi di ribaltare i risultati delle elezioni del 2020.

Gli avvocati di Trump, John Lauro e Todd Blanche, hanno incontrato i funzionari nell’ufficio di Smith a Washington DC, hanno riferito i media statunitensi.

L’ex presidente ha detto all’inizio di questo mese che si aspettava di essere incriminato in quel caso. Tuttavia, giovedì ha detto che i suoi avvocati non hanno ricevuto indicazioni sui tempi.

Trump ha respinto le nuove accuse nel caso dei documenti in una dichiarazione inviata via e-mail dalla sua campagna presidenziale del 2024.

“Lo squilibrato Jack Smith sa che non hanno alcun caso e sta cercando un modo per salvare la loro caccia illegale alle streghe”. Queste sono state le parole dell’ex presidente.

ARTICOLI CORRELATI

Ultimi Articoli