sabato, Maggio 25, 2024
HomeSpettacolo e GossipEzra Miller, revocato l'ordine restrittivo dopo le accuse di molestie

Ezra Miller, revocato l’ordine restrittivo dopo le accuse di molestie

L’attore Ezra Miller ha dichiarato di essere “incoraggiato” e “grato” dopo la fine di un ordine restrittivo, seguito ad alcune accuse di molestie.

La star di The Flash ha ricevuto l’ordine di prevenzione delle molestie l’anno scorso, dopo che la mamma di un dodicenne gli avrebbe rivolto accuse di comportamento inappropriato.

Ezra Miller, revocato ordine restrittivo: le parole dell’avvocato

Come riferisce la BBC News, è stato revocato l’ordine restrittivo per Ezra Miller, dopo le accuse di molestie ricevute.

Sebbene a volte l’attore avesse “commesso errori“, si trattava di “false accuse“, ha detto il suo avvocato. Miller ha detto che si è trattato di un “evidente uso improprio del sistema di ordine protettivo“.

L’anno scorso, il Daily Beast ha affermato che l’ordine è stato messo in atto dopo che Miller ha urlato contro i membri della famiglia di un bambino. Oltre ad altri presunti comportamenti che avrebbero messo a disagio il giovane.

In una dichiarazione dopo un’udienza in tribunale venerdì, l’avvocato di Miller, Marissa Elkins, ha affermato che l’attore “non è mai stato solo con il bambino e non ha mai interagito con il bambino al di fuori di due brevi incontri avvenuti in presenza di molti altri adulti“.

È stata solo una delle serie di accuse e problemi legali che l’attore ha dovuto affrontare negli ultimi 18 mesi. Miller ha anche iniziato un trattamento per “complessi problemi di salute mentale” lo scorso agosto.

Le accuse all’attore “false e alimentate da media senza scrupoli

La Elkins ha detto, in riferimento all’attore: “Ezra non nega che nel bel mezzo della sua lotta ha commesso degli errori“.

Ciò, tuttavia, non rende vera ogni affermazione, voce o falsa accusa. Ci sono conseguenze nel mondo reale quando affermazioni come queste vengono amplificate incautamente, senza alcun riguardo per i fatti o la verità“.

Queste false accuse, alimentate da media senza scrupoli, hanno minacciato la guarigione di Ezra e hanno arrecato un danno terribile alla sua reputazione e carriera“.

In una dichiarazione su Instagram, Miller ha scritto: “Sono incoraggiato dal risultato di oggi e molto grato in questo momento a tutti coloro che sono stati al mio fianco e hanno cercato di garantire che questo grave uso improprio del sistema di ordine protettivo fosse fermato“.

Miller ha affermato di essere stato “ingiustamente e direttamente preso di mira” e ha criticato la madre del bambino.

Miller ha avuto il ruolo da protagonista nel film sui supereroi della DC Comics The Flash, uscito il mese scorso. I suoi incassi al botteghino nordamericano, inferiori a $100 milioni (£79 milioni), in tre settimane sono ampiamente considerati una delusione.

ARTICOLI CORRELATI

Ultimi Articoli