sabato, Maggio 25, 2024
HomeNewsImplosione del sottomarino Titan: avviata un'indagine sul disastro

Implosione del sottomarino Titan: avviata un’indagine sul disastro

La guardia costiera degli Stati Uniti ha avviato un’indagine sul disastro del sottomarino Titan, imploso nelle acque dell’Oceano Atlantico.

L’investigatore capo Cpt Jason Neubauer, come riporta BBC News, ha affermato che la sua priorità sarebbe il recupero dei detriti e che verranno prese precauzioni nel caso in cui vengano trovati resti umani.

Aperta un’indagine sul disastro del sottomarino Titan

L’implosione del sottomarino Titan nelle acque dell’Atlantico, durante una visita al relitto del Titanic, ha portato ad un’apertura delle indagini da parte della guardia costiera statunitense.

Parlando domenica, l’investigatore capo ha affermato che l’indagine potrebbe suggerire accuse civili o penali.

Il 18 giugno il Titan era in picchiata verso il relitto del Titanic quando è imploso, uccidendo tutte e cinque le persone a bordo.

Il Cpt Neubauer ha detto ai giornalisti a Boston che la Guardia Costiera degli Stati Uniti aveva convocato il suo più alto livello di indagine.

E ha aggiunto che avrebbe cercato di stabilire cosa ha causato il disastro e avrebbe formulato raccomandazioni per prevenire future tragedie. L’indagine, inoltre, sarà gestita congiuntamente con le autorità canadesi, britanniche e francesi.

Le fasi iniziali delle indagini

Le indagini sono attualmente nella fase iniziale e sono in corso gli sforzi per recuperare il relitto del sottomarino. Finora, cinque pezzi principali sono stati trovati a 3.800 m sotto la superficie, in un vasto campo di detriti vicino alla prua del Titanic.

Il Cpt Neubauer ha affermato che gli investigatori prenderanno “tutte le precauzioni” se scopriranno resti umani. L’indagine potrebbe portare a regolamenti più severi e raccomandazioni sulla sicurezza per i sommergibili, ma non ha potuto confermare quanto tempo ci vorrà per completarla.

Una volta che tutte le prove saranno state raccolte, Neubauer ha affermato che gli investigatori probabilmente terranno un’udienza formale per ottenere testimonianze.

Ha aggiunto che le interviste sono già state condotte nella città canadese di St John’s, dove la nave di supporto del Titan, la Polar Prince, ha varato e rimorchiato il sommergibile nell’Oceano Atlantico settentrionale.

Gli investigatori canadesi sono saliti a bordo della nave di supporto sabato come parte della loro indagine sul disastro.

Il contrammiraglio della guardia costiera degli Stati Uniti John Mauger, che ha anche parlato con i giornalisti, è stato interrogato sul costo dell’operazione di ricerca e salvataggio, ma si è rifiutato di rispondere.

ARTICOLI CORRELATI

Ultimi Articoli