lunedì, Aprile 22, 2024
HomeSportLionel Messi: l'argentino prende una decisione sul futuro, e non sarà il...

Lionel Messi: l’argentino prende una decisione sul futuro, e non sarà il Barcellona

Lionel Messi dovrebbe decidere nelle prossime ore dove giocherà il suo calcio la prossima stagione. L’unica cosa che sembra certa è che non sarà al Barcellona.

A Messi avrebbe voluto tornare nel luogo che era la sua casa da quando ha lasciato l’Argentina a 12 anni.

Ma una loro proposta non è arrivata, nonostante le promesse il club catalano avrebbe già qualcosa in atto.

Il 35enne vincitore della Coppa del Mondo vuole restare in Europa ma, dopo che è stato deciso che lascerà il Paris St-Germain quest’estate, le prossime offerte dal continente non sono state abbastanza allettanti.

In Arabia Saudita ci sono funzionari governativi che stanno già lavorando al suo arrivo. Gli è stato detto che Lione Messi ha accettato un’offerta molto redditizia da Al-Hilal e si sta preparando per il trasferimento. Questo potrebbe semplicemente essere il suo campo che si prepara per la sua decisione, oppure è la proposta più allettante per il giocatore.

La squadra americana dell’Inter Miami è un’altra opzione, anche se un contratto di prestito segnalato tra loro e il Barcellona – dove finirebbe temporaneamente al club catalano – non è nelle carte.

I tempi e l’annuncio della sua decisione saranno decisi dal suo nuovo club.

Lionel Messi non andrà al Barcellona: di chi è la colpa?

Ancora una volta la macchina mediatica del Barcellona è stata mobilitata per convincere chiunque e tutti che il loro fallimento nell’ottenere un accordo è colpa del giocatore e della Liga.

Un miscuglio di disinformazione, mezze verità e vere e proprie bugie emanate da una stampa amichevole. Tuttavia, il Barcellona non ha presentato alcuna proposta al giocatore e che non può offrire alcuna garanzia di poterlo fare prima della scadenza del 1 settembre.

Le limitazioni del fair play finanziario che saranno in vigore per la prossima stagione rendono anche impossibile qualsiasi piano ambizioso per riportarlo indietro.

Ma, piuttosto che ammetterlo, il Barcellona preferisce dare l’impressione che stiano facendo sforzi instancabili per riportarlo a casa. Sforzi inutili perché respinti da Messi o dalle presunte limitazioni “draconiane” imposte loro dall’organo di governo della lega.

Semplicemente non è vero.

L’allenatore Xavi ha dichiarato ieri che il 99% di ciò che è stato necessario per il ritorno del giocatore al club è dovuto a Messi. Forse è quello che è stato detto a Xavi, ma sono tutte parole e porre l’accento sulla sua decisione si basa su una lettura volutamente errata della vicenda.

Il Barcellona non può più permettersi Messi?

Questi sono i momenti in cui le squadre iniziano a mettere in atto i loro piani. E con i piani per il suo ritorno apparentemente ormai morti nell’acqua, è tempo di limitare i danni per il Barcellona mentre cercano di dimostrare di aver fatto tutto il possibile per riportarlo a casa.

La squadra di Messi ha chiarito che era pronto a giocare per qualsiasi stipendio che avrebbe aiutato il Barcellona a rimanere dalla parte giusta dei regolamenti FFP e sarebbe anche pronto a giocare gratuitamente se richiesto, anche se questo non è accettabile per La Liga o addirittura legale sotto diritto spagnolo.

Il quotidiano francese L’Equipe ha detto che c’è la possibilità che Messi venga ingaggiato dall’Inter Miami e poi vada in prestito al Barcellona. Questa è un’idea che è arrivata dal club americano, ma che non ha mai avuto alcuna possibilità di andare oltre la fase dei discorsi.

Come può l’Inter convincere Lionel Messi a firmare con loro e andare in prestito al Barcellona per qualche mese? Il giocatore, per molti il ​​migliore di sempre, si sentirebbe una merce.

In ogni caso, nonostante sia stato discusso dai due club, in nessun momento è stata fatta alcuna proposta in tal senso al giocatore stesso.

ARTICOLI CORRELATI

Ultimi Articoli