sabato, Maggio 18, 2024
HomeNewsStarbucks, dipendente trans licenziata per aver lanciato accuse ad una cliente: la...

Starbucks, dipendente trans licenziata per aver lanciato accuse ad una cliente: la ricostruzione

Da Southampton arriva la notizia di un licenziamento in tronco ai danni di una dipendente di Starbucks.

La donna, transgender, avrebbe ricevuto da una cliente alcune frasi a sfondo transfobico. Come riporta il Daily Mail, ne sarebbe scaturito un duro scontro, sino alla decisione dell’azienda di punire la condotta della propria dipendente.

Dipendente di Starbucks contro una cliente: “Sei transfobica

Una donna transgender è stata licenziata da Starbucks, dopo che un filmato la mostrava mentre rimproverava una cliente. A seguire, sarebbe anche avvenuta un’aggressione ai danni di un uomo che aveva filmato l’accaduto.

Lo scontro è scoppiato in una sede di Starbucks vicino al terminal dei traghetti di Southampton, nell’Hampshire, domenica 30 aprile. La clip di 56 secondi mostra l’impiegata sullo stesso lato del bancone della cliente, mentre discute con lei.

La persona che ha filmato l’incidente ha riferito che la donna avrebbe detto qualcosa di apparentemente “transfobico” per turbare la dipendente, che si è rifiutata con rabbia di servirla.

Il filmato mostra la cliente affermare: “Sei scortese, non chiamarmi mai transfobica, mai. Tu non mi conosci“. In risposta, la donna transgender avrebbe replicato: “Mi stai chiamando uomo, sei transfobica, Karen. Ora vattene“.

“Karen” è un insulto derisorio importato dagli Stati Uniti, che prende di mira donne bianche di mezza età. Le femministe lo hanno criticato come termine misogino.

La presunta aggressione ai danni di un uomo

La situazione sarebbe degenerata nel giro di poco tempo. L’impiegata transgender avrebbe applaudito in faccia alla donna e avrebbe negato la sua richiesta di rimborso, aggiungendo: “Sei transfobica, ora vattene“.

Ripetutamente, alla donna sarebbe stato detto di uscire dal locale. La dipendente, poi, avrebbe notato un uomo che utilizzava il suo smartphone per filmare il litigio.

Senza pensarci due volte, l’impiegata si sarebbe lanciata verso il telefono chiedendo all’uomo di consegnarglielo, e lo avrebbe aggredito.

Il video ha fatto subito il giro del web e ha suscitato pesanti critiche sui social media. Alla fine la dipendente sarebbe stata licenziata da Starbucks: questa la decisione dell’azienda, dopo il battibecco furibondo con la cliente e la presunta aggressione all’uomo che stava filmando quanto accaduto nel locale.

ARTICOLI CORRELATI

Ultimi Articoli