lunedì, Aprile 22, 2024
HomePersonaggiTaylor Swift: vita privata, debutto e successi

Taylor Swift: vita privata, debutto e successi

Taylor Swift, per intero Taylor Alison Swift, (nata il 13 dicembre 1989, West Reading, Pennsylvania, USA), è cantautrice di musica pop e country americana.

Primi anni di vita

Taylor Swift ha mostrato un interesse per la musica in tenera età, ed è passata rapidamente dai ruoli nel teatro per bambini alla sua prima apparizione davanti a una folla di migliaia di persone.

Aveva 11 anni quando ha cantato “The Star-Spangled Banner” prima di una partita di basket dei Philadelphia 76ers, e l’anno successivo ha preso in mano la chitarra e ha iniziato a scrivere canzoni. Traendo ispirazione da artisti di musica country come Shania Twain e Dixie Chicks, Swift ha creato materiale originale che rifletteva le sue esperienze adolescenziali. Quando aveva 13 anni, i genitori di Swift vendettero la loro fattoria in Pennsylvania per trasferirsi a Hendersonville, nel Tennessee, in modo che potesse dedicare più tempo a corteggiare etichette country nella vicina Nashville.

Un accordo di sviluppo con la RCA Records ha permesso a Taylor Swift di fare la conoscenza di veterani dell’industria discografica e nel 2004, all’età di 14 anni, ha firmato con Sony/ATV come cantautrice.

In luoghi nell’area di Nashville, ha eseguito molte delle canzoni che aveva scritto. In una di queste esibizioni che è stata notata dal dirigente discografico Scott Borchetta. Borchetta ha firmato Swift per la sua neonata etichetta Big Machine. Il suo primo singolo, “Tim McGraw” (ispirato e con un riferimento ben visibile a una canzone dell’artista country preferito di Swift), è stato pubblicato nell’estate del 2006.

Album di debutto e Fearless

La canzone è stata un successo immediato, trascorrendo otto mesi nella classifica dei singoli country di Billboard. All’età di 16 anni, Taylor Swift ha lanciato un album di debutto omonimo, ed è andata in tour, aprendo per Rascal Flatts. Taylor Swift è stato certificato disco di platino nel 2007. Questo ha venduto più di un milione di copie negli Stati Uniti. Swift ha continuato un rigoroso programma di tournée, aprendo per artisti come George Strait, Kenny Chesney, Tim McGraw e Faith Hill. Quel novembre Swift ha ricevuto l’Horizon Award come miglior nuovo artista dalla Country Music Association (CMA). Quell’anno è stata considerata la giovane star più visibile della musica country.

Nel secondo album di Swift, Fearless (2008), ha dimostrato una raffinata sensibilità pop, riuscendo a corteggiare il pubblico pop mainstream senza perdere di vista le sue radici country.

Con vendite di oltre mezzo milione di copie nella prima settimana, Fearless ha aperto al numero uno della classifica Billboard 200. Alla fine ha trascorso più tempo in cima a quella classifica rispetto a qualsiasi altro album pubblicato in quel decennio.

Singoli come “You Belong with Me” e “Love Story” erano popolari anche nel mercato digitale, quest’ultimo con oltre quattro milioni di download a pagamento.

Incidente di Kanye West ai VMA, Red e 1989

Nel 2009 Taylor Swift ha intrapreso il suo primo tour come headliner, suonando in luoghi esauriti in tutto il Nord America. Fearless è stato riconosciuto come album dell’anno dall’Academy of Country Music ad aprile. Ha raggiunto la vetta della categoria miglior video femminile per “You Belong with Me” agli MTV Video Music Awards (VMA) a settembre.

Durante il suo discorso di accettazione ai VMA, la cantante è stata interrotta dal rapper Kanye West, che ha protestato dicendo che il premio sarebbe dovuto andare a Beyoncé per quello che ha definito “uno dei migliori video di tutti i tempi”. Più avanti nel programma, quando Beyoncé stava accettando il premio per il video dell’anno, ha invitato Swift sul palco per concludere il suo discorso, una mossa che ha suscitato una standing ovation per entrambi gli artisti.

Ai CMA Awards di novembre, Swift ha vinto tutte e quattro le categorie in cui è stata nominata. Il suo riconoscimento come intrattenitrice dell’anno CMA l’ha resa la più giovane vincitrice di quel premio, nonché la prima artista solista donna a vincere dal 1999.

Ha iniziato il 2010 con un’impressionante esibizione ai Grammy Awards, dove ha collezionato quattro riconoscimenti, tra cui la migliore canzone country, il miglior album country e il primo premio dell’album dell’anno.

Nello stesso anno Swift ha fatto il suo debutto cinematografico nella commedia romantica Valentine’s Day ed è stata nominata la nuova portavoce dei cosmetici CoverGirl. Sebbene Taylor Swift abbia evitato di discutere della sua vita personale nelle interviste, è stata sorprendentemente schietta nella sua musica.

Il suo terzo album, Speak Now (2010), era disseminato di allusioni a relazioni romantiche con John Mayer, Joe Jonas dei Jonas Brothers e l’attore della serie Twilight Taylor Lautner. Swift ha rivendicato il premio CMA intrattenitore dell’anno nel 2011. L’anno successivo ha vinto i Grammy per la migliore performance da solista country e la migliore canzone country per “Mean”, un singolo di Speak Now.

Taylor Swift ha continuato la sua carriera di attrice con un ruolo vocale nell’animazione The Lorax (2012) del Dr. Seuss. Successivamente ha pubblicato la sua raccolta di canzoni, Red (2012). Mentre è rimasta concentrata sui capricci del giovane amore, la sua scrittura di canzoni riflette una prospettiva più approfondita sull’argomento. Gran parte dell’album ha abbracciato un audace suono pop-rock.

Nella sua prima settimana di vendita negli Stati Uniti, Red ha venduto 1,2 milioni di copie, il totale di una settimana più alto degli ultimi 10 anni. Inoltre, il suo primo singolo “We Are Never Ever Getting Back Together” ha dato a Swift il suo primo successo. Questo numero uno nella classifica dei singoli pop di Billboard.

Nel 2014 Swift ha pubblicato 1989, un album intitolato dopo l’anno della sua nascita e, secondo quanto riferito, ispirato alla musica di quell’epoca.

Sebbene Taylor Swift si fosse già allontanata dal country che hanno segnato i suoi primi lavori – “I Knew You Were Trouble”, il secondo singolo di Red ha definito 1989 il suo primo “album pop ufficiale”.

Sulla base dell’ottimista “Shake It Off”, l’album si è rivelato un altro blockbuster per Taylor. Questo ha registrato vendite già nella prima settimana, superando quelle di Red. Ha continuato a vendere più di cinque milioni di copie negli Stati Uniti e ha fatto guadagnare a Swift il suo secondo Grammy come album dell’anno.

Nel 2014 la Swift è apparsa anche in un ruolo secondario in The Giver, un adattamento cinematografico del romanzo distopico di Lois Lowry per giovani lettori.

Reputazione, amore e controversie

Nel 2016 la faida di Swift con Kanye West è ripresa dopo aver pubblicato il singolo “Famous”. La canzone includeva un testo in cui Swift veniva definita una “cagna” e lei affermava che fosse misogina.

Il litigio pubblico si è intensificato dopo che la moglie di West, Kim Kardashian, ha rilasciato una registrazione di una telefonata in cui Swift ha dato la sua approvazione per la linea, anche se West non ha fatto menzione di chiamarla puttana.

Le polemiche sono continuate quando ha preso parte a un processo civile ampiamente pubblicizzato nell’agosto 2017. Un ex conduttore radiofonico David Mueller ha citato in giudizio la cantante, sua madre e un promotore. L’accusa du basata sul fatto che la Swift lo aveva falsamente accusato di averla palpeggiata sessualmente nel 2013 durante lo scatto di una fotografia e così distrusse la sua carriera. Ha ribattuto, sostenendo che l’aggressione aveva avuto luogo. Al processo, Swift è stata rimossa dalla causa di Mueller. Gli altri due imputati sono stati ritenuti non responsabili poiché la giuria si è trovata a favore della controquerela di Swift.

Poco dopo la cantante ha pubblicato la canzone di successo “Look What You Made Me Do” e il suo album Reputation è diventato l’LP americano più venduto del 2017.

Nel 2018 Taylor Swift ha lasciato Big Machine e ha firmato con Republic Records e Universal Music Group. L’anno successivo la sua ex etichetta, che possedeva le registrazioni master dei suoi sei album, fu venduta a Scooter Braun, un talent manager i cui clienti avevano incluso Kanye West.

La Swift si è espressa pubblicamente contro l’accordo. Per farlo ha sostenuto che Borchetta aveva rifiutato i suoi tentativi di acquisire i nastri master e che Braun l’aveva vittima di bullismo nel corso degli anni. Successivamente ha cercato di negoziare un accordo con Braun, ma lui ha venduto il suo catalogo arretrato a una società di investimento privata nel 2020. In questo contesto, Taylor ha iniziato a registrare nuovamente il suo primo materiale. Il tentativo era quello di prenderne il controllo con la speranza che le sue canzoni rifatte sarebbero state cercate per accordi di licenza. Nel 2021 sono apparsi Fearless (Taylor’s Version) e Red (Taylor’s Version). Erano remake di album precedenti con diversi brani inediti.

Nel 2019 Taylor Swift ha pubblicato il suo settimo album, Lover, che ha descritto come “una lettera d’amore per amare se stessa”.

Quell’anno è apparsa anche nel musical Cats, un adattamento cinematografico della produzione teatrale di grande successo di Andrew Lloyd Webber.

Miss Americana (2020) è un documentario sulla sua vita e carriera. Con poco preavviso, ha pubblicato Folklore nel 2020. Un allontanamento dal suo precedente lavoro ispirato al pop, l’ottavo album in studio di Swift è stato elogiato per la sua introspezione e moderazione, e ha vinto il Grammy come album dell’anno.

Il “disco gemello”, Evermore, è apparso più tardi nel 2020. Swift ha adottato un suono synth-pop per il candido Midnights (2022). Questo ha descritto “la storia di 13 notti insonni sparse per tutta la mia vita”.

ARTICOLI CORRELATI

Ultimi Articoli