venerdì, Luglio 19, 2024
HomeMotoriTerza riduzione del prezzo delle Tesla negli Stati Uniti

Terza riduzione del prezzo delle Tesla negli Stati Uniti

I clienti statunitensi vedono ridursi per la terza volta i prezzi di tutti i modelli Tesla finora nel 2023. Per la terza volta in soli quattro mesi, il produttore americano ha cambiato le tariffe su tutti i suoi modelli: la riduzione del prezzo delle Tesla ha coinvolto diversi modelli della gamma. Vediamo i cambiamenti più rilevanti.

Fino a 5.000 dollari in meno

Le riduzioni più importanti in questo ultimo lotto riguardano, in questa occasione, il Modello 3, che vede il suo costo ridotto di 1.000 dollari, e il Modello Y, il suo modello più venduto in tutto il mondo, che riduce il suo prezzo di 2.000 dollari.

Con questa riduzione del prezzo delle Tesla, le sue due auto più popolari hanno già visto tagliati i loro prezzi del 11 percento nel caso del Modello 3 e del 20 percento nel caso del Modello Y.

Anche i modelli più grandi sono ora più competitivi in termini di prezzo poiché sia il SUV Modello S che il Modello X scendono fino a 5.000 dollari. Il Modello 3 ora parte negli Stati Uniti da 41.990 dollari, il livello di ingresso del Modello Y costa 49.990 dollari, il Modello S rimane a 84.990 dollari e il Modello X a 94.990 dollari.

Vendite record… ma non sufficienti

Tesla ha annunciato di recente vendite record nel primo trimestre del 2023 di 422.875 unità in tutto il mondo, in aumento del 36 percento rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, ma solo del 4 percento in più rispetto all’ultimo trimestre del 2022.

Numeri teoricamente positivi, ma se ne speravano di migliori, soprattutto a causa dell’effetto che la riduzione dei prezzi avrebbe dovuto avere sulla domanda… che non ha colpito solo il suo mercato locale, ma ha raggiunto anche la Cina e l’Europa.

Gli analisti ritengono che questo ultimo movimento della riduzione del prezzo delle Tesla risponda proprio a questo, una manovra per aumentare gli ordini nel suo mercato locale poiché la produzione continua a superare le vendite.

Elon Musk, che al giorno degli investitori ha detto che la domanda per i modelli Tesla stava crescendo, ma l’aumento modesto delle vendite nel primo trimestre non lo rifletteva: il sudafricano si è difeso assicurando che la domanda esiste, ma non si rifletteva perché “se il prezzo è più alto di quanto le persone possano permettersi, la domanda è irrelevante“. Da qui la riduzione del prezzo delle Tesla.

ARTICOLI CORRELATI

Ultimi Articoli